Imperia Smart City Lab

Condividi questo contenuto
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Umanesimo tecnologico
Dall’intelligenza artificiale alla smart community

Sabato 28 marzo 2020

Camera di Commercio Riviere di Liguria
Auditorium – Piazza Dante, Imperia

Umanesimo tecnologico

Abituati a gestire sistemi chiusi, lineari e governabili siamo oggi obbligati ad organizzarci in sistemi aperti e complessi, senza conoscerne le regole adeguate a governarli. L’incertezza che deriva da questa situazione inedita, ci spinge a ritrovare nuovi equilibri, a rivedere i modi di pensare, organizzarci e agire. Può la Scienza dei Dati, le informazioni che la rete ci mette a disposizione, aiutarci a recuperare le certezze di cui abbiamo bisogno? In che modo le tecnologie possono contribuire, in particolare l’Intelligenza Artificiale, a migliorare la qualità dei dati necessaria a costruire dei modelli affidabili? Quale ruolo e responsabilità dovremo assumerci per non subire le scelte? Come queste tecnologie possono contribuire a organizzare città più intelligenti, sostenibili e a dimensione d’uomo?

Dai dati alle applicazioni: verso la smart community

La Smart city – ma nell’estensione territoriale tipicamente italiana anche uno “smart land” – è un territorio in grado di gestire le risorse in modo intelligente, che mira a diventare economicamente sostenibile ed energeticamente autosufficiente ed è attento alla qualità della vita e ai bisogni dei propri cittadini. Alla base di tutto ciò sta la rivoluzione digitale e le telecomunicazioni che hanno reso possibile la raccolta e l’elaborazione dei cosiddetti “big data” che consentono quelle attività predittive che rendono intelligente la gestione dei luoghi e delle comunità. Lo Smart City Lab di Imperia inaugura un approccio nuovo al tema, mirando ad un tempo a diffondere la “cultura” dell’innovazione, sfatando molti pregiudizi, e a fornire ai decisori locali la possibilità di approfondire alcune verticalizzazioni fondamentali per il loro territorio mediante tavoli di lavoro che proporranno concrete soluzioni in grado di costituire per ognuno dei partecipanti una “cassetta degli attrezzi” utilizzabile in tempo reale.


Il programma

Sessione plenaria aperta al pubblico

9.00

Registrazione dei partecipanti

9.15

Benvenuto ai partecipanti Claudio Scajola
Sindaco Comune di Imperia

9.30

Introduce e coordina i lavori Ezio Andreta
Università degli studi Link Campus University – Roma

10.00

Roberto Cingolani
responsabile dell’innovazione tecnologica di Leonardo
Big Data, Intelligenza Artificiale, Computer quantici: stato dell’arte e prospettive

10.30

Pierfrancesco Moretti
Dipartimento Terra e Ambiente del CNR
L’intelligenza nella materia

11.00

Mario Rasetti
Presidente ISI Foundation
La scienza dei dati

11.30

Laura Morgagni
Cluster Nazionale Smart Communities Tech
Smart city, smart land, smart citizen: scenari

11.50

Antonello Angeleri
ANFoV
5G versus IoT: la nuova frontiera della connettività

12.10

Tavola Rotonda: L’Impatto sulla comunità

13.00

Conclusioni

Partecipazione gratuita previa registrazione. Posti limitati


14.00 – 17.00

Sessione ad invito per la Pubblica Amministrazione
Sala multimediale

Info e iscrizioni: tel. 0444 543133 – events@pentastudio.it

Tavoli tematici

L’infrastruttura digitale dei territori: il problema della connettività e le soluzioni
per garantirla

Coordina Claudio Artusi, ANFoV

• Fibra ottica e rete BUL
• Fixed Wireless Access
• Internet via satellite
• LoRaWAN per l’IoT
• La tecnologia 5G

Nuovi strumenti per la gestione predittiva del territorio

Coordina Gianmarco Piola, Cluster Nazionale Smart Communities Tech

• Osservazione della terra e utilizzo dei dati
• Monitoraggio degli eventi atmosferici eccezionali
• Monitoraggio energetico: la garanzia della continuità dell’efficienza
• Mitigazione del rischio sismico

Smart land: applicazioni


Coordina Laura Morgagni, Cluster Nazionale Smart Communities Tech

• Smart health
• Smart mobility
• Smart tourism
• Smart agricolture

17.00

Sessione conclusiva per i tre tavoli: Gli strumenti per il finanziamento dei progetti Smart City
Antonio Carbone, APRE (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea)

17.30

Chiusura lavori


I relatori

Ezio Andreta
Università degli studi Link Campus University – Roma
Laurea in Scienze Politiche all’Università di Genova, Master in Economia e Reazioni Internazionali (Università di Lione), Master in Teorie Monetarie (London’s School of Economics and Political Science). Dal 1972 al 2006 alto funzionario alla Commissione Europea con responsabilità nei settori dell’energia, relazioni esterne e ricerca-innovazione. Dal 2006 Presidente APRE (Agenzia per la promozione della ricerca europea). Dal 2006 al 2014 Presidente Distretto Tecnologico della Liguria. Nel 2008 Commissario Governativo per l’Agenzia italiana dell’innovazione. Ha insegnato al Politecnico di Torino, nelle Università di Genova, Trento, Lecce, alla Scuola Politecnica di Madrid e all’IPADE di Città del Messico. Dal 2016 insegna “business creation” come professore straordinario alla Link Campus University di Roma.

Roberto Cingolani
Responsabile dell’innovazione tecnologica di Leonardo
Laurea in Fisica all’Università di Bari dove consegue nel 1988 il dottorato di ricerca. Si perfeziona alla Scuola Normale di Pisa nel 1990. Dal 1988 al 1991 è membro dello staff del Max Planck Institut di Stoccarda sotto la direzione del premio Nobel per la fisica professor Klaus von Klitzing. Nel 1997 è “visiting professor” all’università di Tokyo e nel 1988 alla Virginia Commonwealth University (USA). Dal 1991 al 2005 insegna fisica generale all’Università del Salento. Dal 2000, come professore ordinario, fonda e dirige il laboratorio nazionale di nanotecnologie. Nel 2005 è chiamato dal Governo Italiano a costituire a Genova, assumendone la guida come direttore scientifico, l’Istituto Italiano di Tecnologia. Nel 2016 guida la nascita dello Human Technopole di Milano. Dal giugno 2019 è Chief Technology and Innovation officer alla Leonardo S.p.a..

Pierfrancesco Moretti
Dipartimento Terra e Ambiente del CNR
Nel 1992 si laurea in fisica all’Università Sapienza di Roma dove consegue il dottorato in Astronomia. Dal 2001 al 2007 insegna fisica come professore di ruolo nelle scuole secondarie. Dal 2007 al 2011 è il responsabile dell’Ufficio per le attività internazionali del Dipartimento Terra Ambiente del CNR dove svolge ancora attività di ricerca. Nel 2014, durante la presidenza italiana a Bruxelles, assume la vice presidenza del gruppo ricerca nel Consiglio. Coordina importanti progetti di ricerca internazionali e ha pubblicato più di 60 articoli scientifici. È membro del Comitato Esecutivo e del Comitato Scientifico del progetto Foresight del CNR nell’ambito del quale coordina il Gruppo di lavoro sui materiali intelligenti “Stem Materials”.

Mario Rasetti
Presidente ISI Foundation
Laurea in Ingegneria nucleare a Torino nel 1967 e l’anno dopo in Matematica. Consegue il dottorato in Fisica Teorica a Göteborg. Viene chiamato prima a Yale e successivamente a Coral Gables dal premio Nobel Lars Onsager, con cui inizia una lunga collaborazione, sviluppando una ricerca su un nuovo modello di magnetismo. A seguito di questa ricerca, Rasetti viene chiamato a Princeton all’Institute for Advanced Study, dove rimane per circa nove anni. Tornato in Italia, fonda la Fondazione ISI insieme ad un piccolo gruppo di professori torinesi e con la collaborazione degli scienziati Kasen, Enrico Bombieri, il premio Nobel Salvatore Luria e Thomas Kuhn. La visionarietà di Rasetti lo porta alla ricerca della dinamica non lineare e al “chaos”, in cui introduce per la prima volta metodi di vera esplorazione su ciò che comunemente chiamiamo ‘what’s next’ e che da vita ai programma di ricerca “Chaos and Complexity” e “Quantum Computation”.

Laura Morgagni
Cluster Nazionale Smart Communities Tech
Torinese laureata in ingegneria gestionale, dopo una esperienza in Ernst & Young Consultants, da gennaio 2005 è in Fondazione Torino Wireless, ente dedicato allo sviluppo e all’innovazione delle imprese e degli enti pubblici del Piemonte, prima come responsabile dell’acceleratore e dal 2009 come direttore. Dal 2013 è Segretario Generale del Cluster Nazionale Tecnologie per Smart Communities che, con oltre 200 partner territoriali, industriali e di ricerca, promuove lo sviluppo di progetti di innovazione per la gestione di aree urbane e metropolitane. Già Consigliere di Amministrazione di AI3 (Acceleratore di Idee ed Imprese Innovative) e membro del Direttivo Nazionale di AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Distribuito), attualmente è Consigliere di Amministrazione di Fidia Spa, è membro del Consiglio Direttivo dell’APS “Donna professione STEM” e del Coordinamento Nazionale del Gruppo Giovani di Federmanager.

A cura di

smartcommunities

Con il patrocinio di

ComuneImperia
Camera Commercio Ligure
Confcommercio
Anitec-assinform
Collegio geometri e geometri laureati di Imperia

Crediti formativi: 2CFP

Ordine degli ingegneri provincia di Imperia
periti Imperia

Main Partner

Bifire

Gold Partner

Eolo

Segreteria organizzativa: Pentastudio tel. +39 0444 543133 info@smartbuildingitalia.it